The one and only limoncello recipe!

The one and only limoncello recipe!

Limoncello is a liquor that has its roots in Southern Italy, specifically, in the Amalfi Coast, Sorrento and the island of Capri and we love to drink it as an aperitif or digestive after a meal.

This amazing liquor was born in the early 1900s in a small boarding house in the Capri area, where a woman called Maria Antonia Farace had a lush garden of lemons and oranges. During the aftermath of the war, his grandson opened a restaurant whose specialty was the lemon liquor made with his grandmother’s ancient recipe. At first the limoncello used to be prepared in small quantities, as an after dinner for the guests of the boarding house, and then a small artisan production started, which quickly became famous throughout the area.
In 1988 the descendants of the family founded Limoncello di Capri S.r.l., the first company to patent and use the term “limoncello”, an evolution of the ancient term “limonillo”.

Ingredients:

  • Fresh lemons
  • sugar 21 oz.
  • Pure alcohol at 200°F – 2 cups
  • Water 3 cups

Wash the lemons carefully and peel them. Place the peels into a glass bottle or jar and pour in the alcohol. Close it tightly and let it infuse for 30 days, in a dark environment and at room temperature.

After one month, take out the peels and start preparing the syrup: combine sugar and water in a medium saucepan and bring to a boil without stirring. Boil for 15 minutes, then turn off the stove, pour the syrup in a jar and let it cool down.

Stir the alcohol mixture into the syrup, strain into jars, and seal each one with a cork. Let the mixture age for 40 days at room temperature.

After 40 days, take the jars, shake them to mix the syrup and then strain into a glass bottle. Place the bottled liquor into the refrigerator or into the freezer.

Keep it somewhere cool and dry.

__

Italian Version

La vera ed unica ricetta del limoncello!

Il limoncello è un liquore originario del sud Italia, nello specifico della Costiera amalfitana, Sorrento e Capri; può essere servito come aperitivo o come digestivo.

Questo fantastico liquore nasce agli inizi del 1900 in una piccola pensione nei dintorni di Capri, dove una donna di nome Maria Antonia Farace curava un rigoglioso giardino di limoni e arance. All’indomani della guerra, il nipote, aprì un’attività di ristorazione la cui specialità era il liquore di limoni realizzato con l’antica ricetta della nonna. In un primo momento il limoncello era preparato in piccole quantità, come dopocena per gli ospiti della pensione, dopodichè fu avviata una piccola produzione artigianale, a breve conosciuta in tutta la zona.
Il 1988 fu l’anno in cui i discendenti della famiglia fondarono la Limoncello di Capri S.r.l., la prima società a brevettare ed utilizzare il termine “limoncello”, evoluzione dell’antico termine “limonillo”.

Ingredienti:

  • Limoni freschi
  • zucchero 600g
  • Alcol pure a 95° 500 ml
  • Acqua 750 ml

Lavate accuratamente e sbucciate i limoni; mettete le bucce in una bottiglia o in un contenitore di vetro e versateci l’alcol; copritelo ermeticamente e lasciate in infusione per 30 giorni, lontano dalla luce e a temperatura ambiente.

Dopo un mese, togliete le bucce e iniziate a preparare lo sciroppo: unite zucchero e acqua in un tegame e portatelo a bollore senza mescolare. Fate bollire per 15 minuti, dopodiché spegnete il gas, versate lo sciroppo in una brocca e lasciatelo raffreddare.

Mescolate lo sciroppo e con il composto precedente, versatelo in contenitori e sigillatele con un tappo. Lasciate riposare per 40 giorni a temperatura ambiente.

Successivamente, prendete di nuovo i contenitori, agitateli per mescolare lo sciroppo e poi versate il composto in una bottiglia di vetro. Mettete il liquore così imbottigliato nel frigorifero o in freezer.

Conservatelo in un luogo fresco e asciutto.

Buona bevuta!!