Best Italian Idiomatic Expressions!

Best Italian Idiomatic Expressions!

If you are bilingual or have ever studied a foreign language, you probably know how many idiomatic expressions each language has that you simply cannot translate. The more I thought about it, the more I realized that some phrases exist because people would find themselves in a certain situation so often that they needed to come up with a short way to describe it!

Non ti bagnare prima che piove! Don’t get wet before it rains!

This expression is pretty literal; don’t make up your mind on the outcomes of something if it hasn’t even started happening yet. Who takes an umbrella out on a cloudy day? I wouldn’t (imagine if you didn’t have the weather channel).

Mi fai venire il latte alle ginocchia! You make milk come out of my knees!

Doesn’t really make sense literally. This expressions means that something or someone is boring you to death or they’re starting to frustrate you. But why milk?This saying comes from farmers who, before technology, had to spend a lot of time milking their livestock and it probably was quite boring.

Acqua in bocca! Water in mouth!

This expression is quite common when telling someone to keep a secret. In order to not let water out of your mouth, you need to keep it shut; hence the saying.

Da che pulpito viene la predica! From which pulpit comes the lecture!

This is probably one of my favorites! Has anyone ever reprimanded you for something or told you to do something that they themselves couldn’t even do? That’s right, don’t let them get away with lecturing you when they should be lecturing themselves first!

Non vedere l’ora di… To not see the hour until…

This expression simply means to look forward to and it is always followed by an infinite verb.

È il mio cavallo di battaglia! It’s my battle horse!

This phrase is used to describe your greatest strength.

Non mi trattare a pesci in faccia! Don’t treat me with fish on the face!

Ouch… I’ve heard this one a lot growing up. As much as I would love to think that slapping a fish on someone’s face is a nice thing, this expression means quite the opposite – to treat someone poorly.

Non tirare troppo la corda che poi si spezza. Don’t pull the rope too hard because it will break.

Don’t exaggerate or go too far otherwise the rope (of patience) will break.

Hai proprio il chiodo fisso! You really have the fixed nail!

This means to have something on your mind that you can’t get out.

Fare la gatta morta! Don’t act like the dead cat!

Whoever does the “dead cat” is so sneaky… she (unfortunately typically it’s a she) acts all shy and naive but in reality she is plotting something subtle with a hidden intention.

Non gettare la spugna! Don’t drop or throw away the sponge!

Simply don’t give up!

Non mi dare buca! Don’t give me a hole!

Don’t bail on me!

Lavarsene le mani. To wash one’s hands off.

To not care at all about something negative you did. It conjugates in the first person with the pronoun and the particella ne. Me ne sono lavato/a le mani.

Una volta ogni morte di papa. Once every time the Pope dies.

The English expression is once in a blue moon.

Chi fa da sè fa per tre! Those who do for themselves, do for three!

If you want it done right, do it yourself!

In bocca al lupo! In the mouth of the wolf!

Simply good luck or break a leg.

Uffa!

Perhaps one of my favorite expressions ever that I used at least once a day growing up! Now maybe once every two days!

Here are some of its main uses:

  • When you are told to do something that you don’t want to do or you’re just really bored.
  • When you are struggling to do or understand something.
  • When you are physically tired and can no longer keep running up that hill or whatever it is that you are doing.

Of course there are many more expressions but start with these and you will be well on your way to becoming a true Italian!

___

Italian Version

Le migliori espressioni idiomatiche italiane!

Se siete bilingua o avete mai studiato una lingua straniera, probabilmente saprete come molte espressione idiomatiche sono semplicemente intraducibili. Pensandoci, ho capito che alcune frasi sono nate proprio dalla necessità delle persone di esprimere con poche parole una situazione nella quale si trovavano spesso.

Non ti bagnare prima che piove!

Questa espressione è molto letterale; non fissarti sull’esito di un qualcosa che non è ancora accaduto. Prenderesti l’ombrello se è nuvoloso ma non ci sono segni di pioggia? Io no (ovviamente senza aver guardato le previsioni).

Mi fai venire il latte alle ginocchia!

Tradotta letteralmente non ha molto senso. Questa espressione significa che qualcosa o qualcuno ti sta annoiando o irritando. Ma perché proprio il latte? Il detto viene dai contadini, i quali, prima dell’avvento della tecnologia, dovevano mungere il loro bestiame a mano per tante ore… cosa che sembra alquanto noiosa.

Acqua in bocca!

Questa espressione è molto comune quando devi dire a qualcuno di mantenere un segreto. Per riuscir a tenere l’acqua in bocca senza sbrodolarsi bisogna tenere la bocca chiusa.

Da che pulpito viene la predica!

Probabilmente la mia espressione preferita! Siete mai stati ripresi o accusati di qualcosa da qualcuno che avrebbe fatto (o non fatto) la stessa cosa la stessa cosa? Esatto, non vi fate fare la ramanzina da coloro che dovrebbero farsela prima da soli!

Non vedere l’ora di…

Questa espressione in inglese significa “to look forward to” ed è sempre seguita dal verbo all’infinito.

È il mio cavallo di battaglia!

Questa frase è usata per descrivere il vostro punto di forza migliore.

Non mi trattare a pesci in faccia!

Aia! Questa mi è stata detta molte volte da piccola… Vorrei tanto immaginare che tirare un pesce in faccia sia una bella cosa, ma l’espressione ci dice che è proprio l’opposto – trattare male qualcuno.

Non tirare troppo la corda…

Non esagerare altrimenti vedi che la corda (della pazienza) si spezza.

Hai proprio il chiodo fisso!

Non riuscire a togliersi qualcosa dalla testa.

Fare la gatta morta!

Coloro che fanno le gatte morte (sfortunatamente si tratta quasi sempre di donne) si comportano sempre come se fossero timide e ingenue ma in realtà complottano qualcosa alle spalle con intenzioni nascoste.

Non gettare la spugna!

Semplicemente, non arrenderti!

Non mi dare buca!

Dare un appuntamento e non presentarsi.

Lavarsene le mani.

Fregarsene, non interessarsi di qualcosa che hai fatto. Questo verbo viene coniugato con il pronome e la particella ne. Me ne sono lavato/a le mani.

Una volta ogni morte di papa.

Fare qualcosa molto raramente.

Chi fa da sè fa per tre! 

Se vuoi che qualcosa venga fatta bene, è meglio che te lo fai da solo.

In bocca al lupo! 

Buona fortuna.

Uffa!

Senza dubbio una delle mie espressioni preferite che da piccola usavo praticamente tutti i giorni… forse adesso una volta ogni due!

Gli usi principali di “uffa” sono i seguenti:

  • Qualcuno ti dice di fare qualcosa che non vuoi proprio fare.
  • Quando sei estremamente annoiato.
  • Quando non riesci a fare qualcosa e ti cominci ad innervosire.
  • Quando sei fisicamente stremato e non ce la fai piú.

Ovviamente di espressioni ce ne sono una marea ma questo è un buon inizio per diventare un vero e proprio italiano!