The Legend of Burano Lace

The peculiar nature of Burano, a charming island in the Venice lagoon, is engaging: small colorful houses, typical restaurants, and the voices of tourists wandering through shops, stalls, and lace shops, typical product of Burano’s economy. The lace of Burano is, in fact, one of the most famous in the world. But what is its origin?

Legend has it that, a long time ago, a young fisherman who lived in Burano, used to pass by his promised bride’s house with his boat before heading out to sea, challenging the wind, the rain and the fog. However, as he was leaving the lagoon and heading towards the sea, the young man was tempted by beautiful sirens, who tried to charm him with their songs, but he continued on his way, always thinking of his beloved waiting for him at home.

One evening, the queen of the sea, impressed by the fisherman’s loyalty, decided to reward him by giving him the most beautiful wedding veil ever seen. With a stroke of the tail, the sirens lifted a white foam from the water that took the form of a wonderful and delicate veil. When the wedding day came, the girl was very much admired and all the young women of the island began to try and recreate a lace of similar beauty, using needle and thread evermore thin. That’s how the story of Burano lace began.

____

Italian Version

LA LEGGENDA DEL PIZZO DI BURANO

La straordinarietà di Burano, graziosa isola nella laguna di Venezia, è coinvolgente: piccole casette colorate, ristoranti tipici, e il vociare dei turisti che girano tra negozi, bancarelle, botteghe di pizzi e merletti, prodotto tipico dell’economica di quest’isola. Il merletto di Burano, infatti, è uno dei più rinomati al mondo. Ma qual’è la sua origine?

La leggenda narra che, molto tempo fa, un giovane pescatore che viveva a Burano, era solito passare con la sua barca di fronte alla casa della sua promessa sposa prima di dirigersi in mare, sfidando vento, pioggia e nebbia. Uscendo dalla laguna e dirigendosi verso il mare però, il giovane veniva tentato da bellissime sirene, che cercavano di ammaliarlo con i loro canti, ma lui continuava per la sua strada, pensando sempre alla sua amata che lo attendeva a casa.

Una sera, la regina del mare, impressionata dalla fedeltà del pescatore decise di premiarlo donandogli il velo nuziale più bello che si fosse mai visto. Con un colpo di coda, le sirene sollevarono dall’acqua una schiuma bianca che prese la forma di un meraviglioso e delicatissimo velo. Quando arrivò il giorno delle nozze, la ragazza fu molto ammirata e tutte le giovani dell’isola iniziarono a cercare di ricreare un pizzo di simile bellezza, utilizzando ago e filo sempre più sottili. Fu così che ebbe inizio la storia del pizzo di Burano.