Italian Grammar: Essere or Avere?

Italian Grammar: Essere or Avere?

If you’ve been taking lessons for me for a while, you should be pretty familiar with the choice of the auxiliary verb in the passato prossimo tense. However, there are a few verbs that are tricky and use both auxiliaries, depending on the meaning of the phrase.

Use avere when the verb is followed by an object (transitive). In order words, if the the subject is doing an action onto an object different than itself, it uses avere.

Ei. Ho cambiato le ruote alla macchina
I changed the wheels of the car

Use essere if the verb is not followed by an object (intransitive). In most cases, since you don’t have an object here, you could argue that it is because the subject and the object are the same.

Ei. Sono cambiata
I’ve changed

Il mondo sta cambiando
The world is changing

Thankfully, there are only a handful of verbs that behave this way; although you have to remember that there are many more verbs that are usually non-reflexive but can become reflexive if the subject does the action onto itself, in which case the auxiliary verb in the past would become essere.

Here is of common verbs that use either essere or avere depending on whether they are transitive or intransitive: 
Aumentare – to increase

Cambiare – to change

Cominciare – to begin

Crescere – to grow

Volare – to fly

Terminare – to terminate

Peggiorare – to worsen

Cuocere – to cook

Diminuire – to diminish/decrease

Durare – to last

Finire – to finish

Guarire – to heal

Iniziare – to start

Migliorare – to improve

Passare – to pass

Sfumare – to fade

Affogare – to drown

Annegare – to drown

Avanzare – to advance

Esplodere – to explode

Invecchiare – to grow old

Schizzare – to squirt

Scendere – to descend

Salire – to go up

Fallire – to fail

Good luck with the use of these verbs and, as always, let me know if you have any questions!

__

Italian Version

Se è un po’ di tempo che fate lezione con me, dovreste sapere quale verbo ausiliare scegliere al passato prossimo. Tuttavia, ci sono alcuni verbi piuttosto confusionari perché possono usare entrambi gli ausiliari, a seconda del significato della frase.

Usare avere quando il verbo è seguito dal complemento oggetto (transitivo). Ovvero, se il soggetto compie un’azione su un oggetto diverso da se stesso, si usa avere.

Es. Ho cambiato le ruote alla macchina.

Usare essere se il verbo non è seguito da un complemento oggetto (intransitivo). Nella maggior parte dei casi, visto che non c’è un oggetto, si potrebbe dire che il soggetto e l’oggetto coincidono.

Es. Sono cambiata
Il mondo sta cambiando

Fortunatamente, ci sono solo pochi verbi che fanno uso di entrambi gli ausiliari; anche se vi dovete ricordare che ci sono tantissimi verbi che di solito non sono riflessivi ma che possono assumere la forma riflessiva, usando quindi l’ausiliare essere al passato.

Ecco una lista di verbi comuni che usano entrambi gli ausiliare a seconda se sono transitivi o intransitivi:
Aumentare

Cambiare

Cominciare

Crescere

Volare

Terminare

Peggiorare

Cuocere

Diminuire

Durare

Finire

Guarire

Iniziare

Migliorare

Passare

Sfumare

Affogare

Annegare

Avanzare

Esplodere

Invecchiare

Schizzare

Scendere

Salire

Fallire

In bocca al lupo con l’uso di questi verbi e, come sempre, fatemi sapere se avete domande!